La Squadra

Salvo Cardaci saluta Salerno

CardaciLa notizia era nell’aria da qualche giorno ma oggi è diventata ufficiale. Salvo Cardaci, l’allenatore siciliano che ha condotto la Jomi Salerno nelle due ultime stagioni conquistando una serie di record storici, culminati con la vittoria dello scudetto, il prossimo anno non siederà nella panchina della formazione salernitana.

Leggi tutto...

UNISA incontra le campionesse d’Italia JOMI SALERNO

18815141 1532392410125940 6863074124297115586 oVenerdì 16 giugno, alle ore 12.30, presso la Sala del Senato accademico del campus di Fisciano, l’Università di Salerno dà il benvenuto alle campionesse della Jomi Salerno, vincitrice del quinto scudetto di pallamano femminile.

Leggi tutto...

Jomi, Romeo: “Vogliamo provare a chiudere i conti”

Jomi Salerno RomeoTra le piacevoli sorprese di questo splendido campionato in “casa Jomi” vi è senza alcun dubbio la palermitana Victoria Romeo che mister Cardaci l’estate scorsa ha voluto fortemente a Salerno per colmare il vuoto lasciato da una delle bandiere della compagine del patron Pisapia, l’ucraina Oxana Pavlik. La piccola e simpatica palermitana, dopo una prima fase di ambientamento, si è subito integrata al meglio, grazie soprattutto all’aiuto dell’ambiente caloroso e di tutte le nuove compagne di squadra. La mancina Romeo ben presto ha mostrato le proprie qualità e, nonostante la modesta esperienza in massima serie (un solo campionato di serie A1 giocato per intero a Palermo e poi due spezzoni di stagione a Messina e Teramo ndr), è riuscita a ritagliarsi un ruolo importante nello scacchiere Jomi, diventando una delle atlete determinanti del team salernitano. Basti pensare che nel suo ruolo (ala destra) è stata una delle giocatrici più prolifiche della serie A. A lei, alla prima finale scudetto della carriera, il compito di dire come vede la gara 2 che si giocherà domenica pomeriggio alla palestra Palumbo di Salerno. “Sarà una partita importante e spero anche decisiva per i nostri colori. Noi, giocando davanti al nostro pubblico, vogliamo provare a chiudere subito i conti ed evitare la disputa della terza gara che potrebbe presentare insidie anche a livello psicologico. A maggior ragione, dopo la bella prestazione di domenica scorsa a Conversano e i risultati positivi in serie di quest’anno, ci teniamo a chiudere da imbattute e faremo di tutto per cucirci nelle maglie questo tricolore che per me sarebbe veramente un sogno che si avvera”. Cosa teme delle avversarie pugliesi? “Sappiamo che le nostre avversarie verranno a giocare a Salerno con una grande voglia di rivincita. Hanno un “sette” considerevole con tante nazionali ed ex azzurre, due tiratrici molto forti e delle ali assai veloci. Ma sappiamo bene come limitarle con la nostra difesa arcigna e pungere con gli attacchi organizzati. Ci siamo riusciti già diverse volte quest’anno e vogliamo farlo anche domenica nella partita sicuramente più importante della mia carriera”.

Jomi, è il giorno della finalissima: Salerno si stringe intorno alle sue ragazze

rsz coreografia jomi salernoLa Jomi Salerno si prepara alla finalissima in programma domani (martedì 30 giugno) con fischio d’inizio alle ore 19:30 tra le mura amiche della Palestra Caporale Palumbo, dove è previsto il pubblico delle grandi occasioni. In palio non c’è soltanto il titolo italiano ma anche l’orgoglio della tifoseria e del club. “Sono certo – dichiara il presidente Mario Pisapia – che questo gruppo non tradirà le attese di tutti, un incidente di percorso può sempre capitare ma sono certo che all’appuntamento decisivo della stagione questo gruppo sarà essere all’altezza del suo indiscutibile valore. Anche per questo invito i salernitani a restare compatti al fianco delle nostre ragazze”. In merito alla finalissima in programma domani sera alla Palestra Caporale Palumbo il tecnico Salvo Cardaci non esita ad affermare… “Siamo chiamati a dare il massimo in gara 3 per portare a Salerno lo Scudetto che abbiamo comunque dimostrato ampiamente di meritare”. Come si prepara la sfida decisiva per il titolo tricolore… “Bisogna lavorare molto dal punto di vista mentale e psicologico. Non c’è tempo per recuperare e per studiare eventuali correzioni tattiche, questo tipo di gare si giocano soprattutto a livello mentale. Alla fine vincerà chi avrà più voglia di portare a casa il titolo tricolore”. Negli occhi e nella mente di tutti c’è ancora la sconfitta rimediata in gara 2. Una battuta d’arresto che chiede ancora vendetta… “La partita disputata ieri (domenica ndr) è stata una gara dai due volti. Nel primo tempo abbiamo le ragazze hanno interpretato al meglio la sfida contro Conversano. Siamo andati al riposo con un vantaggio di ben 5 reti ed abbiamo anche avuto altre occasioni per incrementare ancora il nostro bottino. Nel secondo tempo – conclude coach Cardaci – c’è stato il ritorno delle pugliesi, siamo andati in sofferenza per ben 15 minuti. Non riuscivamo a trovare la via della rete, è salita in cattedra il loro portiere Martina Giona. Complice qualche episodio sfavorevole non riuscivamo più a segnare”.

L'In bocca al lupo del Sindaco Napoli alla Jomi Salerno

Jomi presentazioneA nome di tutta la città rivolgo un caloroso in bocca al lupo alle ragazze della Jomi Salerno che domenica 28 maggio affrontano gara 2 della finale Scudetto di pallamano femminile. Siete l'orgoglio di Salerno. Siamo al vostro fianco per continuare la corsa Scudetto e riportare il tricolore a Salerno.

PER OFFRIRTI UNA MIGLIORE ESPERIENZA QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE DI PROFILAZIONE. CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE ACCONSENTI ALL’UTILIZZO DEI COOKIE. PER SAPERNE DI PIÙ E PER MODIFICARE LE TUE PREFERENZE CONSULTA privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information