JOMI A CASSANO PER CHIUDERE IN BELLEZZA IL 2014

Ultima fatica di un anno stellare per la Jomi Salerno. Nel posticipo in programma domenica alle 14,30 le campionesse d'Italia in carica se la vedranno con il Cassano Magnago. In Lombardia Avram e compagne proveranno a chiudere in bellezza un 2014 che ha regalato loro il quarto scudetto e la quarta Coppa Italia della storia. Non sarà però una passeggiata, soprattutto perché il Cassano nell'ultimo periodo ha dimostrato di trovarsi in una buona forma. Le lombarde sono reduci infatti da due vittorie consecutive che le hanno proiettate in quarta posizione, alle spalle del terzetto battistrada composto da Conversano, Salerno e Teramo. Dal canto loro, le ragazze di coach Nasta dovranno necessariamente cercare la vittoria per conservare il prezioso secondo posto alle spalle del Conversano conquistato la scorsa settimana a scapito del Teramo.
“Ci aspetta un impegno molto severo, il Cassano giocherà contro di noi la partita della vita perchè vede all'orizzonte la possibilità di centrare i Play Off scudetto – dice il portiere della Jomi, Martina Iacovello – noi, però, abbiamo una missione da portare a termine: blindare la seconda piazza e chiudere con un successo un anno indimenticabile”. Le salernitane avranno il vantaggio di scendere in campo conoscendo già il risultato delle dirette rivali, che giocheranno entrambe tra le mura amiche rispettivamente contro il Nuoro ed il Casalgrande, ed in caso di un loro passo falso potrebbero approfittarne per rosicchiare punti preziosi. La Jomi Salerno vuole farsi un bel regalo di Natale per chiudere alla grande un anno ancora una volta superlativo ed affacciarsi al 2015 con rinnovato entusiasmo.

 

 

LA JOMI AFFRONTA IL DOSSOBUONO ALLA PALUMBO

Archiviata la lunga parentesi Azzurra, le gare di qualificazione ai Mondiali del 2015 che si sono svolte in contemporanea in tutta Europa, riprende sabato il massimo campionato femminile. La Jomi Salerno giocherà tra le mura amiche della Palumbo ospitando il fanalino di coda Dossobuono. Attualmente terza in classifica alle spalle di Conversano e Teramo, la squadra salernitana proverà a sfruttare al meglio un turno, almeno sulla carta, non proibitivo per cercare di rosicchiare qualche punto alla coppia di testa. Durante questa lunga pausa il team salernitano si è allenato con scrupolo e dedizione non trascurando la parte fisica. “Abbiamo lavorato sodo con il preparatore atletico Franco Saracino – dice coach Nasta – anche per mettere benzina nel motore in vista dei prossimi impegni. Sabato contro il Dossobuono ci attende una partita dal punto di vista fisico molto dispendioso perchè quella veneta, al netto della posizione di classifica che occupa, è comunque una squadra che corre tantissimo e può mettere in difficoltà tutti sul piano del ritmo cosa che è già avvenuta in diverse circostanze. Ritorniamo in campo a distanza di un bel po' dio tempo e per questo sarà importante avere il giusto approccio alla gara. Prima della pausa di Natale abbiamo due gare, la prima sabato alla Palumbo e poi la trasferta di Cassano Magnago, che dobbiamo a tutti i costi capitalizzare per tentare di conquistare una posizione migliore”. La Jomi si presenterà in campo, davanti al caloroso pubblico amico,, per la prima volta dopo il doppio impegno europeo contro il Bera Bera, doppio confronto che ha segnato un importante momenti di crescita da parte di alcune delle giovani della squadra in particolare Lauretti, Casale e Trombetta che si sono ben comportate contro le fortissime basche. “Mi aspetto un salto di qualità anche in campionato dove la posta in palio è sicuramente, per noi, molto più importante. E' fondamentale che queste ragazze facciano ulteriori progressi, è nelle loro corde migliorare il rendimento in partita. Possono e devono farlo”.

 

 

JOMI SALERNO NELLA TANA DELLA CAPOLISTA

Dopo aver superato brillantemente nel doppio turno di Coppa EHF le islandesi dell'IBV ed il Cassano Magnago nel recupero di campionato, la Jomi è attesa dal match in programma a Teramo, nella tana della prima della classe. Le abruzzesi precedono in classifica, di un punto, le Campionesse d'Italia che, in caso di vittoria, conquisterebbero la vetta solitaria. Quello di Teramo rappresenta un test davvero fondamentale nel percorso di crescita della compagine allenata dal coach Nasta che, probabilmente, non s'attendeva una crescita così rapida ed importante del gruppo a sua disposizione. “E' la classica prova del nove – sottolinea il tecnico – un test importantissimo per capire a che punto siamo, quali sono ancora i margini di crescita di questo gruppo il cui rendimento fino ad oggi è andato oltre le previsioni. Aspetto con curiosità di capire, contro un avversario che ha già dimostrato in questa parte iniziale della stagione il suo valore, a che punto è il nostro lavoro di ricostruzione. Se mi avessero detto di arrivare all'appuntamento di Teramo con quattro vittorie i campionato e due successi in Coppa EHF avrei sottoscritto immediatamente ma no per questo dobbiamo sentirci appagati. Spero soltanto – conclude – che la squadra abbia smaltito le fatiche di questi giorni. Abbiamo disputato tre partite tiratissime in appena quattro giorni e questo potrebbe un po' condizionare il nostro rendimento”. Non sarà facile però avere la meglio del roster abruzzese allenato dal coach Settimio Massotti che ha dalla sua un ottimo collettivo e alcune individualità di assoluto valore come la rumena Palarie, capocannoniere del massimo campionato con ben 51 reti all'attivo, la naturalizzata ex Sassari, Pastor, le italo cilene Canessa. Dal canto suo Salerno potrà contare sull'esperienza di Pavlyk, Avram, Napoletano e Coppola, sulla grande forma di Iacovello e Beba e sulla verve di Rita Trombetta e delle altre giovani del gruppo che, assaporato il gusto intenso della vittoria, non vogliono più fermarsi.

 

 

U12-F Classifica

sezione in allestimento

A SETTEMBRE riparte la Scuola di Handball

Anche quest'anno a settembre ripartiranno le iscrizioni per la Scuola di Handball.

 

A breve le date e le modalità di partecipazione.

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.