JOMI: COMINCIA LA POULE SCUDETTO

n21Dopo l’ottimo terzo posto maturato nella regular season ed una sorprendente fase finale della Coppa Italia, conclusasi con la sconfitta in finale per mano delle padrone di casa del Conversano, la Jomi Salerno è pronto all’esordio nella Poule Scudetto. Primo impegno al PalaPalumbo contro la Globo Allianz Teramo allenato da Settimio Massotti, squadra che ha chiuso al secondo posto la regular sesosn, che precede le salernitane, nella speciale classifica a quattro, di un punto ma che è stata puntualmente battuta dalle Campione d'Italia nei tre precedenti stagionali, in campionato e in Coppa Italia. “Ogni partita fa storia a sé – dice coach Nasta – e se è vero che abbiamo sempre battuto le abruzzesi nei tre precedenti è altrettanto vero che si è trattato sempre di partite tiratissime, decise sul filo di lana”. Per confermare la sua tradizione favorevole contro il Teramo, la Jomi dovrà come sempre fare affidamento al proprio orgoglio ed al suo enorme cuore anche perchè dall'infermeria giungono notizie contrastanti. Certa l'assenza di Pina Napoletano che resterà ai box per almeno un mese a causa di un infortunio al ginocchio, sono sulla strada del recupero, ma in non perfette condizioni fisiche, Laura Avram e Antonella Coppola, non certamente il meglio che si potesse immaginare in casa Jomi che ha come principale avversario nella corsa play off proprio il team abruzzese. “Non è un gran momento per noi – aggiunge Nasta – anche se in settimana ho visto la squadra lavorare bene per quello che ha potuto. Sono certo che le ragazze, nonostante i problemi, risponderanno alla loro maniera a questi problemi che stanno condizionando il nostro percorso”. Una grande mano alla Jomi la darà come sempre il pubblico di Salerno, che accorrerà in massa alla Palumbo per sostenere con il calore e la passione di sempre le proprie beniamine, tra queste la serba Jokanovic che dopo il buon esordio in Coppa Italia a Conversano farà la conoscenza del caldo pubblico salernitano.

 

LA JOMI SI ARRENDE.LA COPPA AL CONVERSANO

Troppo forte Conversano, bugiardo il divario (27-13).Frutto di una partita che la Jomi ha affrontato dopo due autentiche battaglie e con troppi problemi in organico.
Onore e merito alla squadra pugliese al momento di gran lunga la migliore del massimo campionato femminile, la Jomi ne prende atto ed abdica.
Come era prevedibile la Coppa Italia è del Conversano, dopo tre titoli consecutivi, il team salernitano è costretto ad arrendersi, immaginando di poter comunque proseguire il suo cammino in campionato e magari concedersi una rivincita in finale scudetto.
Affaticata dopo le due battaglie contro Casalgrande e Teramo, Salerno non è mai riuscita ad entrare in partita, subendo la grande aggressività delle pugliesi e arricchendo la sua prestazione con molti errori gratuiti, che ne hanno condizionato il rendimento.
“Onore e merito alle nostre avversarie – dichiara il ds Lino Loria – oggi erano nettamente più forti ed hanno meritato il successo. Per noi è stato un traguardo importante arrivare in finale, pagato a caro prezzo, per battere il Conversano serviva più forza e più lucidità. Archiviamo , comunque, con soddisfazione questa avventura, ben consapevoli di quelli che sono i nostri limiti che non ci impediranno di guardare alla 2° fase di campionato con grande orgoglio.”

 

 

JOMI A CASSANO PER CHIUDERE IN BELLEZZA IL 2014

Ultima fatica di un anno stellare per la Jomi Salerno. Nel posticipo in programma domenica alle 14,30 le campionesse d'Italia in carica se la vedranno con il Cassano Magnago. In Lombardia Avram e compagne proveranno a chiudere in bellezza un 2014 che ha regalato loro il quarto scudetto e la quarta Coppa Italia della storia. Non sarà però una passeggiata, soprattutto perché il Cassano nell'ultimo periodo ha dimostrato di trovarsi in una buona forma. Le lombarde sono reduci infatti da due vittorie consecutive che le hanno proiettate in quarta posizione, alle spalle del terzetto battistrada composto da Conversano, Salerno e Teramo. Dal canto loro, le ragazze di coach Nasta dovranno necessariamente cercare la vittoria per conservare il prezioso secondo posto alle spalle del Conversano conquistato la scorsa settimana a scapito del Teramo.
“Ci aspetta un impegno molto severo, il Cassano giocherà contro di noi la partita della vita perchè vede all'orizzonte la possibilità di centrare i Play Off scudetto – dice il portiere della Jomi, Martina Iacovello – noi, però, abbiamo una missione da portare a termine: blindare la seconda piazza e chiudere con un successo un anno indimenticabile”. Le salernitane avranno il vantaggio di scendere in campo conoscendo già il risultato delle dirette rivali, che giocheranno entrambe tra le mura amiche rispettivamente contro il Nuoro ed il Casalgrande, ed in caso di un loro passo falso potrebbero approfittarne per rosicchiare punti preziosi. La Jomi Salerno vuole farsi un bel regalo di Natale per chiudere alla grande un anno ancora una volta superlativo ed affacciarsi al 2015 con rinnovato entusiasmo.

 

 

JOMI: SOTTO L'ALBERO UNO SPONSOR PER IL SETTORE GIOVANILE

Festa grande per la Jomi Salerno e per il suo fiorente settore giovanile. Alla palestra Palumbo la società in compagnia delle giocatrici della prima squadra ha festeggiato con i giovanissimi elementi della scuola di pallamano l’arrivo del Natale. Tanti i sorrisi e le foto che hanno immortalato l’evento, in cui la società presieduta da Mario Pisapia ha presentato il nuovo sponsor che sarà abbinato appunto al settore giovanile del club pluricampione d'Italia. Si tratta della Chianese Group, azienda salernitana di costruzioni, che sarà al fianco della scuola di pallamano. “La scelta - ha commentato patron Pisapia- di dedicare uno sponsor esclusivo per il nostro settore giovanile è generata dalla nostra volontà di dedicare non solo dal punto di vista tecnico ma anche da quello del marketing i nostri progetti futuri. La scuola, anche grazie al 19mo Cavallegeri Guide che con la concessione della Palumbo ci consentono di avere uno spazio tutto nostro, ha assunto una posizione centrale nella nostra politica societaria. Abbiamo dimostrato di voler investire e puntare tanto sul nostro settore giovanile e i risultati ci stanno dando ragione. D’altra parte la strada imboccata in questa stagione, in cui abbiamo puntato sulla linea verde, conferma quelle che sono le nostre intenzioni. Fin qui al netto di qualche fisiologico passaggio a vuoto stiamo rispettando alla lettera i nostri programmi. Abbiamo, infaftti, la concreta possibilità di cenrare per il sesto anno consecutivo i play off scudetto e sotto quest'aspetto sarà importante battere il Teramo alla ripresa, partita per noi di importanza fondamentale” Infine una chicca. “Il prossimo 6 gennaio ci sarà il consueto evento alla Palumbo legato all’Epifania sempre dedicato alle nostre giovanili ed in cui - ha annunciato Pisapia- oltre allo scambio di doni ci sarà una gara tra le vecchie glorie della pallamano. Ci sarà da divertirsi”. Raggiante per l'abbinamento co0n il settore giovanile della Jomi il patron della Chianese Group, Luigi Chianese che, accompagnato dall'assessore alle politiche sociali del comune di Salerno, ha presenziato alla festa. “Ho deciso – dice - di ritornare nello sport dopo l'esperienza con il basket affascinato dai progetti di questo club che rappresenta un'eccellenza della città di Salerno, una società all'avanguardia che non si ferma mai, che non è mai paga dei risultati ottenuti e che riesce sempre a rilanciarsi per nuove sfide. Quella di diffondere e incoraggiare la pratica della pallamano tra i più giovani mi sembra un'operazione assai meritoria”.

 

 

LA JOMI AFFRONTA IL DOSSOBUONO ALLA PALUMBO

Archiviata la lunga parentesi Azzurra, le gare di qualificazione ai Mondiali del 2015 che si sono svolte in contemporanea in tutta Europa, riprende sabato il massimo campionato femminile. La Jomi Salerno giocherà tra le mura amiche della Palumbo ospitando il fanalino di coda Dossobuono. Attualmente terza in classifica alle spalle di Conversano e Teramo, la squadra salernitana proverà a sfruttare al meglio un turno, almeno sulla carta, non proibitivo per cercare di rosicchiare qualche punto alla coppia di testa. Durante questa lunga pausa il team salernitano si è allenato con scrupolo e dedizione non trascurando la parte fisica. “Abbiamo lavorato sodo con il preparatore atletico Franco Saracino – dice coach Nasta – anche per mettere benzina nel motore in vista dei prossimi impegni. Sabato contro il Dossobuono ci attende una partita dal punto di vista fisico molto dispendioso perchè quella veneta, al netto della posizione di classifica che occupa, è comunque una squadra che corre tantissimo e può mettere in difficoltà tutti sul piano del ritmo cosa che è già avvenuta in diverse circostanze. Ritorniamo in campo a distanza di un bel po' dio tempo e per questo sarà importante avere il giusto approccio alla gara. Prima della pausa di Natale abbiamo due gare, la prima sabato alla Palumbo e poi la trasferta di Cassano Magnago, che dobbiamo a tutti i costi capitalizzare per tentare di conquistare una posizione migliore”. La Jomi si presenterà in campo, davanti al caloroso pubblico amico,, per la prima volta dopo il doppio impegno europeo contro il Bera Bera, doppio confronto che ha segnato un importante momenti di crescita da parte di alcune delle giovani della squadra in particolare Lauretti, Casale e Trombetta che si sono ben comportate contro le fortissime basche. “Mi aspetto un salto di qualità anche in campionato dove la posta in palio è sicuramente, per noi, molto più importante. E' fondamentale che queste ragazze facciano ulteriori progressi, è nelle loro corde migliorare il rendimento in partita. Possono e devono farlo”.

 

 

PER OFFRIRTI UNA MIGLIORE ESPERIENZA QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE DI PROFILAZIONE. CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE ACCONSENTI ALL’UTILIZZO DEI COOKIE. PER SAPERNE DI PIÙ E PER MODIFICARE LE TUE PREFERENZE CONSULTA privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information